mercoledì 17 ottobre 2012

Libro della Settimana - Across the Universe di B. Revis


Rieccomi qui miei cari, non posso andare a casa senza avervi lasciato la mia recensione di “Across the Universe” di Beth Revis, edito Piemme Freeway, che ho terminato ieri sera.

Fin da quando ho posato gli occhi sulla meravigliosa cover di questo libro ho pensato che tra me e questo libro sarebbe stato sicuramente amore, per fortuna durante la lettura non sono rimasta delusa e ho letteralmente divorato questo libro.

Amy e i suoi genitori stanno compiendo un lungo viaggio a bordo della Godspeed, una nave spaziale, che li porterà in uno stato di ibernazione, dalla terra a Terra-Centauri un nuovo pianeta in cui le loro vite ripartiranno dal momento in cui sono stati congelati 300 anni prima.

La Godspeed dopo 250 anni di viaggio si trova ancora nel profondo spazio ed è governata da Eldest un uomo all’apparenza mite ma che nasconde terribili segreti. Nella sua missione di comando lo segue Elder il ragazzo che dopo di lui dovrà occuparsi della vita sulla Godspeed.

Non è facile raccontarvi questa storia senza svelarvi i segreti che si celano dietro ogni singolo personaggio, vi basti sapere che il sonno criogenico di Amy sta per essere interrotto, esattamente 50 anni prima del previsto, e che sulla nave spaziale si nasconde un pericoloso assassino senza scrupoli, che ha un solo piano in mente, uccidere quanti più corpi ibernati gli sarà possibile.

Quello che mi ha colpito di questo libro è il fatto che più della solita storia d’amore tra due adolescenti, ciò che domina la scena, è da una parte il thriller perfettamente costruito dall’autrice e dall’altra la descrizione della vita su questa sconfinata e innovativa Arca di Noè.

Fortunatamente la Revis ha lasciato da parte il solito polpettone melenso che ultimamente incontriamo negli Young Adult, e si è concentrata su altri elementi, regalando a questa storia una sorta di profondità e quella suspance che solitamente si riscontra nei thriller.

L’intero viaggio di Amy e Elder sarà finalizzato non tanto alla scoperta di un ipotetico amore, ma a cercare di risolvere i misteri che aleggiano sulla nave spaziale.

Chi sono i buoni e chi i cattivi? Quale grande segreto si nasconde dietro all’Epidemia che almeno cento anni prima degli eventi narrati ha quasi sterminato la popolazione presente sulla Godspeed, e per quale motivo la maggior parte degli abitanti della nave si comporta come automi pronti a farsi comandare come se fossero marionette attaccate ai fili?

Protagonista indiscussa di questo romanzo è sicuramente la Godspeed stessa, con il suo cielo dipinto, la finta pioggia, il sole che in realtà non è altro che una luce artificiale.. le pareti di metallo che circondano i protagonisti, senza lasciare scampo ne via di fuga.

L’autrice è stata abilissima nel creare un ambiente ostile e claustrofobico, l’ansia che i protagonisti provano è la stessa che si riversa sul lettore, ci sono stati momenti in cui mi sembrava quasi di non poter respirare a causa di questi ambienti così ristetti. Un libro scritto in maniera semplice e non confusa, dove tutti i pezzi del puzzle troveranno la loro giusta sede in un finale ricco di adrenalina.


Per quanto riguarda la foto ispirata al romanzo, per tutto il libro non ho fatto altro che pensare a Star Trek.. quindi è stato facile scegliere questa immagine! Come vi dicevo prima, più che i suoi abitanti la vera protagonista è la Godspeed stessa.



Consiglio questa lettura a tutti gli amanti del genere thriller/distopico, un ottimo libro d’esordio che lascia ampi margini per il seguito che spero arriverà presto. 

E adesso una bella sorpresa per tutti voi, da venerdì fino al giorno di Halloween sarà possible vincere una copia di questo libro partecipando al Giveaway che sto preparando per voi! Come sempre vi chiederò di postare qualcosa di personale per poter partecipare, ma nulla di particolarmente complicato. 

Questa recensione partecipa al 'Hogwart Reading Challenge sul blog Readbelive


7 commenti:

  1. Sono d'accordissimo! :)
    Sono molto curioso di leggere il seguito, ma allo stesso tempo ho trovato perfetto anche questo finale!

    RispondiElimina
  2. Appena ho visto la cover di questo libro me ne sono subito innamorata!!! E' talmente bella che, giuro, non riuscivo a smettere di guardarla!!!*-* Leggendo la trama e la citazione che hai pubblicato (o almeno mi sembrava di averla letta in questo blog xD) ho continuato ad innamorarmene sempre più (anche perchè già di mio adoro i distopici) e ora non puoi immaginare la mia gioia:
    1) a vedere, dalla tua recensione, che le mie grandi aspettative riguardo questo libro verranno soddisfatte
    2) che nella mia sfortuna potrei avere una piccola probabilità di avere la grande fortuna di vincerlo (perdonami, dopo due ore di analisi matematica sono fusa e parlo, o meglio, in questo caso, scrivo a vanvera)xD
    Non vedo l'ora di partecipare!!!!xD

    RispondiElimina
  3. Mi incuriosisce molto questo libro... finirà in wishlist, contenta che ti sia piaciuto ^^

    RispondiElimina
  4. Come ti dicevo un paio di giorni fa questo libro lo comprerò sabato! *_* Bella la tua recensione Monica! Non vedo l'ora di leggerlo! Se poi ci anche elementi thriller è il mio ideale di lettura! XD

    RispondiElimina
  5. me aspetta impaziente il ga ^____^

    RispondiElimina
  6. Aaaaaaah, che bella recensione. Come te sono rimasta eletrizzata dalla cover appena l'ho vista e la curiosità ha avuto la meglio.
    Ho questo romanzo in lista per leggerlo e con questa recensione il mio desiderio di prenderlo fra le mani è aumentato di parecchio.

    RispondiElimina
  7. Bellissima recensione! Appena il pc darà di nuovo segni di vita correró a partecipare al GA.

    RispondiElimina